Inaugurazione Parco Spina 1 Torino, primo lotto consegnato ai cittadini

moleE’ stato aperto al pubblico il primo lotto del parco di Spina 1, due fasce destinate al gioco e allo sport per rappresentare l’anno nel quale Torino è Capitale Europea dello Sport realizzate a sud della piazza su una parte degli oltre 7 mila metri quadrati che erano occupati dai capannoni della Materferro, la FIAT Materiale Ferroviario che fu una delle fabbriche storiche di Borgo San Paolo. Si tratta della prima parte di un parco che arriverà ad un’estensione di circa 32 mila metri quadrati.

 

E’ stato demolito il lungo muro di recinzione e sono stati messi a dimora 233 nuovi alberi che identificano e separano i diversi settori: 10 betulle, 8 gelsi contorti, 13 aceri, 18 magnolie, 39 cercis siliquastrum, 26 ciliegi giapponesi ornamentali, 36 peri ornamentali, 34 nyssa sinensis e 52 piante da frutta (17 meli, 5 ciliegi, 5 susini, 13 albicocchi, 4 gelsi, 4 meli cotogni, 4 peri).

 

La prima fascia del nuovo parco ospita i giochi per i bambini dai 5 ai 12 anni con arrampicate, igloo da scalare, giochi di movimento ed un’area libera per correre, giocare, fare ginnastica e rilassarsi, mentre la seconda ospita l’area fitness per gli adulti con attrezzature sportive in acciaio che riproducono gli attrezzi di una palestra. L’illuminazione, nell’ambito del progetto “Torino a LED” è stata realizzata con questi nuovi lampioni per testimoniare ancora una volta l’attenzione all’ambiente e alla sostenibilità energetica.

 

I boschetti di piante da frutto, in linea con il progetto TOCC (Torino Città da Coltivare), consentiranno a grandi e piccini di scoprire le varietà di frutta di cui potranno godere anche in un’area pubblica, un autentico frutteto urbano per tutti. Allestito anche uno spazio per la colonia felina curata dai volontari dell’Associazione Casazaky.

 

La riqualificazione di piazza Marmolada è stata ultimata nel 2014 con nuova illuminazione pubblica, un nuova pista ciclabile collegata a quelle esistenti ed a quelle di prossima realizzazione, un parcheggio per 80 auto con aceri e cercis dai fiori fucsia e la predisposizione per una prossima di stazione del bike sharing ToBike: betulle e gelsi contorti ombreggiano le nuove panchine e gli spazi verdi sono ornati da graminacee ornamentali, rose, ginepri e lonicera.

 

Sono state eliminate le barriere architettoniche sugli attraversamenti pedonali e ciclabili e messi a dimora arbusti e rose sulle banchine verdi.

 

La storia di quella parte di Borgo San Paolo, la borgata Polo Nord che deve il suo nome all’antica tradizione di deposito della neve per le ghiacciaie della città, è stata ricordata nei colori e nei dettagli della piazza così come negli arredi e nelle transenne di protezione dei passaggi pedonali.

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacatorino.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacatorino.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Massimiliano Rambaldi