Orti in Comune Almese, inaugurato il progetto

Si tratta del progetto “Orti in Comune” voluto dall’Amministrazione comunale per mettere a disposizione dei cittadini, che ne hanno fatto richiesta, alcuni spazi per la coltivazione di terreno

Sono stati inaugurati mercoledì 4 aprile i nuovi orti urbani del Comune di Almese.
Si tratta del progetto “Orti in Comune” voluto dall’Amministrazione comunale per mettere a disposizione dei cittadini, che ne hanno fatto richiesta, alcuni spazi per la coltivazione di terreno.
Lo spazio individuato è in via Granaglie: un’area di 1500 metri quadrati lungo il torrente Messa con la possibilità di utilizzare l’acqua di un pozzo con pompa a mano. È stato realizzato anche un piccolo magazzino per attrezzi e presto l’area verrà completata con l’installazione di un tavolo e panche per favorire l’aggregazione e potersi concedere una sosta.
“Abbiamo fortemente voluto questo progetto – spiega l’Assessore Marco Alliano -. E vederlo diventare realtà è una bellissima soddisfazione. Gli almesini che ne hanno fatto richiesta adesso hanno uno spazio a disposizione per la coltivazione, c’è anche uno spazio comune per il ricovero degli attrezzi e presto ci sarà un’area anche per l’aggregazione. Sarà per loro una bella avventura e una bella esperienza. Per noi resta invece la volontà di far crescere questo progetto e di vedere spazi del territorio dedicati alla coltivazione della terra.
Da ricordare che, oltre all’area individuata dal Comune, anche il terreno privato confinante è stato recuperato a favore di piante da frutta: possiamo dire, quindi, che tutta questo spazio, fino a qualche mese fa invaso da erbacce e rovi, è stato riqualificato e sta diventando un’area verde di coltivazione e frutteto. Ringraziamo tutti gli uffici comunali che hanno collaborato e reso possibile questa progettualità e un grazie agli almesini che hanno deciso di ‘adottare’ un pezzo di territorio del Comune. A presto con le prime coltivazioni!”
Foto e Notizie: Ufficio Stampa Comune di Almese

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here