Pbk il drone agricoltore Santena, nuova opportunità per l’agricoltura

Utilizzare un drone per effettuare un’irrorazione selettiva su coltivazioni agricole di elevato pregio può rappresentare la vera alternativa con innumerevoli vantaggi rispetto alle tecnologie di trattamento convenzionali

Utilizzare un drone per effettuare un’irrorazione selettiva su coltivazioni agricole di elevato pregio può rappresentare la vera alternativa con innumerevoli vantaggi rispetto alle tecnologie di trattamento convenzionali.
Se ne parlerà sabato, 8 febbraio dalle 9.30, nell’incontro “PBKopter” – Una nuova opportunità per l’agricoltura di precisione” ospitato dalla Sala del Consiglio di Santena di via Cavour 39.
Interverranno Antonio Carlin, professore di impianti industriali presso il Politecnico di Torino e che si occupa dell’organizzazione aziendale di PBK in qualità di general manager. Roberto Grassi, già ricercatore a contratto presso il Politecnico di Torino nel campo dell’automazione industriale e dei sistemi di bordo aeronautici, lavora come docente e consulente per la scuola di formazione di BOSCH Italia e nella direzione tecnica di PBK a cui lo lega anche la tradizione agricola.
Un appuntamento pensato per le Amministrazioni, ma anche e soprattutto per chi si occupa di agricoltura e sostenibilità: “Questa tecnica permette di utilizzare diserbanti o trattamenti anti zanzare solo in aree specifiche senza intaccare altre zone – spiega il Vicesindaco Roberto Ghio – Con questa strumentazione è possibile effettuare il trattamento solo dove è strettamente necessario portando ad un notevole risparmio d’acqua e di principio attivo”.
Foto: wikipedia.org

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here