Accordo Sindacati-Regione Piemonte Presse Mirafiori, oggi la firma

Nell'accordo viene riconosciuto il ruolo negoziale della Rsa Fiom-Cgil nella gestione della cassa integrazione a rotazione

FIOMOggi, nella sede dell’assessorato regionale al Lavoro è stato siglato l’accordo, già raggiunto in sede aziendale con le Rsa Fiom-Cgil, per il rinnovo per un anno della cassa integrazione per riorganizzazione alle Presse di Mirafiori: il periodo sarà dal 22 febbraio 2016 al 19 febbraio 2017 e riguarderà tutti i 650 addetti. Nell’accordo viene riconosciuto il ruolo negoziale della Rsa Fiom-Cgil nella gestione della cassa integrazione a rotazione sia per i reparti di appartenenza dei lavoratori sia per le singole unità produttive. Questo consentirà una gestione della cassa più equilibrata e omogenea, a differenza di quanto successo nel passato quando era stato necessario ricorrere a vertenze per vedere riconosciuto il diritto dei lavoratori alla rotazione.
Federico Bellono, segretario provinciale della Fiom-Cgil, dichiara: “Il lavoro delle Presse di Mirafiori è fortemente collegato alle produzioni torinesi di Fca e quindi il rinnovo della cassa integrazione era inevitabile, visto che la cassa riguarda sia la Carrozzeria di Mirafiori che la Maserati di Grugliasco. È però importante che le Rsa della Fiom-Cgil abbiano potuto esercitare il proprio ruolo negoziale nei confronti dell’azienda, al fine di garantire a tutti i lavoratori il diritto ad un rientro, seppur parziale, al lavoro: per questo la Fiom-Cgil ha sottoscritto l’accordo con Fca, che rappresenta una positiva novità”.
Lino La Mendola, responsabile di Mirafiori per la Fiom-Cigl, dichiara: “Si tratta del primo accordo a Torino per la gestione della cassa integrazione negli stabilimenti Fca: la gestione degli ammortizzatori sociali non ha nulla a che vedere con il Ccsl e ci auguriamo che questa intesa rappresenti un primo passo affinché anche in altre realtà si possa arrivare ad accordi che riconoscano il pieno ruolo negoziale delle Rsa Fiom-Cgil”. Foto: wikipedia.org