Anziana rapinata Asti, arrestato 22enne

L’autorità giudiziaria, condividendo gli esiti degli approfondimenti investigativi svolti, ha emesso ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti del 22enne

Nel pomeriggio del 12 settembre scorso, la Polizia di Stato – Squadra Mobile e Volanti della Questura di Asti ha dato esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare in carcere resa nei confronti di un cittadino albanese 22enne, con pregiudizi di Polizia, presunto responsabile di una violenta rapina commessa il 18 giugno scorso ai danni di una donna 70enne astigiana.
Secondo quanto spiegato, la vittima sarebbe stata avvicinata dall’uomo mentre stava parcheggiando la propria autovettura nel garage condominiale e rapinata della borsa contenente il telefono, un assegno ed altri effetti personali.
In base a quanto appurato, la donna avrebbe cercato inizialmente di opporsi alla rapina, ma era stata sopraffatta dal rapinatore, che l’avrebbe fatta cadere a terra rovinosamente. Nella caduta la vittima sbattendo sbattuto il capo contro il montante del garage.
Il cittadino albanese la stessa notte era stato arrestato dalle Volanti della Questura per possesso di stupefacenti, in quanto gli erano stati trovati addosso 50 g. di hashish, verosimilmente detenuti ai fini di spaccio. Nella circostanza sarebbe stato rinvenuto addosso all’uomo anche un telefono cellulare ed un assegno, di cui il soggetto non sapeva darne giustificazione.
I successivi accertamenti svolti da personale della Squadra Mobile avrebbero consentito di acquisire ulteriori elementi di reato a carico dell’uomo, anche in relazione alla consumata rapina. L’autorità giudiziaria, condividendo gli esiti degli approfondimenti investigativi svolti, ha emesso ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti del 22enne.
L’uomo, fittiziamente domiciliato in Asti ma di fatto senza fissa dimora, dopo ininterrotte ricerche finalizzate alla cattura, sarebbe stato individuato all’interno di un centro commerciale cittadino da un operatore della Questura fuori servizio, il quale ha richiesto l’immediato intervento della Squadra Mobile, che ha eseguito il provvedimento restrittivo.
Il soggetto, con numerosi precedenti, dopo essere stato compiutamente identificato, è stato condotto presso il carcere di Asti a disposizione dell’Autorità Giudiziaria procedente.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here