Anziani truffati Moncalieri, vittime due disabili

L'uomo, gentile ed educato, aveva spiegato che nella palazzina di borgo San Pietro si era verificato un guasto ai termosifoni e si è messo al lavoro per effettuare la riparazione.

Non si fermano davanti a nulla i truffatori che prendono di mira gli anziani.
Neppure di fronte a una coppia di ottantenni sulla sedia a rotelle che, venerdì mattina, poco dopo mezzogiorno, hanno aperto la porta un finto tecnico del riscaldamento.
L’uomo, gentile ed educato, aveva spiegato che nella palazzina di borgo San Pietro si era verificato un guasto ai termosifoni e si è messo al lavoro per effettuare la riparazione. Prima, però, ha invitato i due pensionati ha detto di raccogliere tutto l’oro che avevano in casa in una busta per metterlo al riparo da fantomatiche «radiazioni». Dopo alcuni minuti si è allontanato assicurando che il problema era stato risolto, ma solo dopo alcuni minuti le due vittime si sono accorte che il sacchetto con i preziosi, per un valore di alcune migliaia di euro, era sparito. Quando hanno dato l’allarme era ormai troppo tardi.
Ancora una volta i Carabinieri invitano a non aprire mai la porta agli sconosciuti e a verificare sempre l’identità di chi bussa alla porta chiedendo di visionare il tesserino di riconoscimento e contattando l’azienda di appartenenza. In caso di pericolo è bene cercare di attirare l’attenzione di un vicino o contattare le Forze dell’Ordine.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here