Anziano raggirato Torino, badante 25enne non convince il dipendente della banca

PoliziaLa Polizia di Stato ha fermato ieri mattina, fuori da una banca di via Barletta, una cittadina rumena di 25 anni.

 

In base a quanto emerso, la donna aveva accompagnato presso l’istituto bancario un anziano, che assiste in qualità di badante. Lì l’uomo avrebbe dovuto prelevare 3.000 euro per assolvere agli adempimenti burocratici, a detta della 25enne, necessari a far giungere la figlia in Italia.

 

Il dipendente della banca, tuttavia, avrebbe negato loro il denaro, poiché insospettito dagli ingenti prelievi anomali effettuati dall’anziano negli ultimi mesi, preferendo quindi segnalare l’accaduto al 113.

 

Da quanto si apprende, infatti, pochi giorni prima, la donna avrebbe convinto l’anziano a prelevare altri 3.000 euro allo scopo di ridipingere i muri della casa dove abitano.

 

Gli accertamenti effettuati dagli agenti di Polizia di Stato hanno permesso di appurare che nessun lavoro era stato eseguito presso l’abitazione né, tanto meno, il denaro sarebbe stato utilizzato per acquistare mobili o migliorare il confort dell’alloggio dell’anziano, scuse adottate in precedenza per convincerlo a prelevare ingenti somme di denaro tre volte nel mese di aprile e due volte nel mese di maggio.

 

Inoltre, la donna risulterebbe avere a proprio carico un allontanamento comunitario per motivi di pubblica sicurezza, con divieto di tornare in Italia fino al 25 ottobre 2016. Nei confronti della 25enne sarebbero stati accertati anche numerosi precedenti per furto e immigrazione clandestina.

 

Per tali motivi la donna è stata denunciata all’Autorità Giudiziaria per i reati di circonvenzione di incapace e per essere rientrata in Italia prima del termine previsto dal provvedimento a suo carico.

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacatorino.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacatorino.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Truffa INPS Pinerolo, da otto mesi incassava la pensione della moglie deceduta

Truffa cambio monete Torino, ancora un episodio di rip-deal con tanto di mobile con doppio fondo

Truffa anziani Grugliasco, pensionate rapinate da falsi addetti della raccolta rifiuti

Tentata truffa finto urto auto Volpiano, 88enne mette in fuga due ladri chiamando il 112

Massimiliano Rambaldi