Armi in garage Settimo Torinese, arrestato operaio

CarabinieriContinua l’attività di contrasto contro i furti e le rapine dei Carabinieri del Comando Provinciale di Torino. L’attività ha permesso nel tempo di individuare quattro depositi di armi ed esplosivi gestiti da insospettabili guardiani. Le armi e il tritolo erano destinati, con ogni probabilità, alla criminalità organizzata torinese. I militari sono al lavoro per stabilire a cosa servissero le armi e se siano già state utilizzate in passato per fatti di sangue.

 

L’ultimo arsenale è stato scoperto ieri dai Carabinieri di Leinì. I militari hanno arrestato un uomo di 52 anni, di Settimo T.se, operaio tornista

 

A casa dell’uomo i militari hanno sequestrato una carabina ad aria compressa modificata,  un bossolo calibro 357 Magnum più un proiettile calibro 357 Magnum e la canna di una pistola a tamburo. Ma è nel garage che l’arrestato aveva di tutto.

 

I Carabinieri hanno trovato un’altra carabina monocanna calibro 357 Magnum non censita in banca dati, montante ottica di precisione, con canna tagliata artigianalmente e ridotta, due silenziatori artigianali, entrambi collocabili alla canna della seconda carabina ritrovata, quattro cilindri in alluminio (tre con pellicola di colore azzurro ed uno avvolto nella carta di colore nero) adattabili per la costruzione di silenziatori da arma da fuoco; una molla originale per carabina ad aria compressa, appartenente alla carabina ritrovata in casa, tre ottiche per carabina, priva di marca; un tamburo da pistola (da sei colpi), presumibilmente calibro 22, prodotto artigianalmente; 70 munizioni calibro 357 Magnum; 50 cartucce calibro 20 a palla spezzata, due cartucce calibro 20 a palla unica, una calibro 6,5 X 57, due bossoli calibro 308 WINCESTER; 40 cartucce calibro 6,35, marca BROWNIG. una pistola a tamburo sprovvista di matricola e marca, completamente arrugginita, smontata, non funzionante, dell’epoca dell’anteguerra; un visore notturno 4 X 68 di fabbricazione bielorussa, provvisto di custodia in pelle; un otturatore da carabina privo di matricola e marca e per finire un fucile combinato a tre canne.

 

L’arrestato ha dichiarato ai militari di essere l’artefice dei silenziatori artigianali.

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacatorino.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacatorino.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Auto con arsenale a bordo Torino, fermati con 5 chili di esplosivo

Arresto contadino con arsenale illegale Leinì, fenomeno in aumento per i Carabinieri

Collezionista abusivo di armi San Mauro Torino, aveva un arsenale in cantina

Collezionista abusivo di armi San Mauro Torino, aveva un arsenale in cantina

Massimiliano Rambaldi