Arresto banda di rapinatori Torino, indagine partita dopo un sequestro

Le indagini hanno fatto emergere la responsabilità di 6 degli arrestati anche per 12 rapine

800px-Alfa-Romeo159-Carabinieri-di-RomaQuesta mattina, i Carabinieri del Comando Provinciale di Torino, su delega della Procura della Repubblica, hanno dato esecuzione a dieci misure di custodia cautelare in carcere e a una dell’obbligo di firma nei confronti di altrettante persone, indagate a vario titolo per “associazione per delinquere finalizzata alla rapina, alla detenzione di armi, nonché di falso in atto pubblico”. Sono state eseguite 15 perquisizioni nei confronti degli arrestati e di altri indagati. L’attività investigativa è partita da un caso di decesso per malasanità, in relazione al quale è stato accertato che falsi agenti della Polizia con un falso decreto avevano sequestrato la cartella clinica relativa al fatto. L’identificazione degli autori del suddetto atto e le successive attività tecniche hanno fatto emergere la responsabilità di 6 degli arrestati anche per 12 rapine (consumate o tentate), tutte condotte con lo stesso modus operandi: con un falso decreto di perquisizione e false tessere di appartenenti alle Forze di Polizia, gli indagati simulavano attività di indagini impossessandosi dei beni delle persone perquisite nelle proprie abitazioni. In due ulteriori casi le rapine sono state commesse in danno di esercenti commerciali del torinese. (m.ramb.) Foto: wikipedia.org