Arresto rapinatori Torino, il bottino era la dote per la figlia

Il padre della sposa, l’ideatore e il reclutatore della rapina, ha regalato in dote il bottino alla figlia.

CarabinieriI Carabinieri di Torino Mirafiori hanno sgominato una banda di rapinatori di banca. I militari hanno notificato un decreto di fermo di indiziato di delitto emesso dalla Procura della Repubblica di Torino nei confronti di 6 persone ritenute responsabili di rapina aggravata.
Secondo quanto spiegato, hanno minacciato la direttrice e i clienti con un coltello e dopo averli sequestrati e rinchiusi in una stanza, i banditi hanno portato via 150mila euro in contanti.
In base a quanto appurato, un colpo organizzato nei minimi dettagli da un gruppo criminale composto da rapinatori napoletani in trasferta e da rapinatori di origine napoletana residenti in provincia di Torino.
Gli arresti sono avvenuti a Torino, quando i rapinatori residenti in provincia di Napoli sono arrivati in città per partecipare al matrimonio della figlia del loro “collega di lavoro”. Arrestato il padre della sposa (l’ideatore e il reclutatore della rapina) che ha regalato in dote il bottino alla figlia. Il blitz dei Carabinieri è scattato cinque ore prima del rito nuziale. Era già stata pianificata un’altra rapina subito dopo la festa di nozze. La banda è sospettata di aver messo a segno altri colpi.