Arresto tifosi Varsavia Lazio, lo striscione sotto il consolato polacco in via Madama Cristina Torino

Pubblichiamo la foto inviata da un lettore alla nostra Redazione (redazione@cronacatorino.it), riguardante lo striscione esposto dagli Ultras della Juventus davanti al Consolato Polacco. Nel dettaglio:

 

LA VICENDA – Prima della partita di Europa League dello scorso giovedì tra la Lazio e il Legia Varsavia in terra polacca sono state fermate 150 persone in misura preventiva dopo gli scontri con la Polizia polacca.

– Ventidue supporter laziali sono ancora in stato di fermo e in attesa di conoscere il loro futuro. Una vicenda che ha fatto parlare e non poco in Italia, specie dopo il non tranquillo passaggio dei tifosi del Legia nella Capitale.

 

LO STRISCIONE – Il messaggio arriva dai gruppi della curva bianconera TBN, FJR e AV. Una frase molto semplice e nello stesso tempo significativa dopo le squalifiche inflitte agli ultras bianconeri.

– La precisazione doverosa è che i violenti vanno puniti, ma che forse con certe misure si è davvero esagerato.

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacatorino.it

 

Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacatorino.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Pista ciclabile Torino, la rabbia di un lettore: “Così si sprecano i soldi!”

Scippi via Borgaro Torino, la rabbia di un residente “Fate qualcosa!”

Sosta selvaggia via Po Torino, la rabbia di un residente

 Di Redazione