Aumenti biglietti GTT Torino, le proteste degli utenti

Da domenica 1 dicembre saranno in vigore le nuove tariffe del servizio di trasporto pubblico nel settore extraurbano e nell’area “Formula”

Da domenica 1 dicembre saranno in vigore le nuove tariffe del servizio di trasporto pubblico nel settore extraurbano e nell’area “Formula”. Le nuove tariffe sono state deliberate il 23 ottobre dall’Agenzia per la Mobilità Piemontese e saranno adottate dalle aziende di trasporto per coprire gli oneri dell’inflazione dal 2015 al 2018, anni in cui le tariffe non hanno subito variazioni. L’aumento medio dei biglietti e degli abbonamenti sarà del 2,8% e comprenderanno anche tutti i ticket in uso per le tratte della ferrovia metropolitana gestite da Gtt.
Un aumento che ha fatto infuriare tutti i pendolari che ogni giorno devono convivere con i disservizi delle linee e i ritardi cronici per chi deve andare a Chieri da Trofarello o verso Torino dalla cintura. Tant’è che è stata avviata anche una petizione on line, al link http://chng.it/VBvPYQPS. Hanno già firmato 100 persone e dove si sottolinea una cosa semplice: tutti i giorni i viaggiatori devono fare i conti con un servizio che gran parte delle volte non funziona, aumentare anche le tariffe è fuoriluogo. Per consultare le nuove tariffe, si può consultare il sito gtt all’indirizzo: http://www.gtt.to.it/cms/risorse/urbana/docviaggio/tariffe_extraurbano_formula_dic_2019.pdf

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here