Auto car sharing rubata Torino, a bordo avevano arnesi da scasso

Gli agenti hanno appurato che i due avrebbero rubato l’auto circa un quarto d’ora prima in via Nole.

PoliziaSono due le persone che gli agenti del Commissariato Madonna di Campagna hanno arrestato perché trovate a bordo di un’auto del car sharing rubata: un minore e un diciannovenne, entrambi italiani.
Secondo quanto spiegato, il fatto è avvenuto nella notte. Poco dopo le 2.30, gli agenti hanno visto all’interno del Parco Dora un’auto sfrecciare in un’area esclusa al transito dei veicoli a motore. La volante si è avvicinata all’auto per capire cosa stesse accadendo, ma alla vista dei poliziotti, il conducente ha accelerato per fuggire. Tuttavia, la sua manovra è risultata vana: l’auto in fuga, infatti, è stata prontamente raggiunta e gli occupanti bloccati.
In base a quanto appurato, alla guida del veicolo c’era il minorenne, il quale nel corso dell’intervento ha opposto resistenza agli agenti, cosa che gli è valsa una denuncia. Il giovane, inoltre, è risultato essere già gravato da altri precedenti per furto e danneggiamento. Entrambi gli arrestati sono stati anche denunciati per il possesso di armi, Il minorenne infatti è stato trovato in possesso di un coltello mentre il diciannovenne aveva con sé una lama a serramanico oltre ad arnesi atti allo scasso.
Gli agenti hanno appurato che i due avrebbero rubato l’auto circa un quarto d’ora prima in via Nole.
Foto: wikipedia.org