Auto esplosa Venaria Torino, aggiornamento e dettagli

AmbulanzaDi seguito la mail inviata da un cittadino alla nostra Redazione (redazione@cronacatorino.it),  riguardante l’incidente avvenuto a Venaria il 15 febbraio 2014. Nel dettaglio:

 

“Allarme dato dal personale sanitario del 118 presente in postazione accanto al palazzo coinvolto, in seguito ad una esplosione ha osservato una nube scura di fumo ha inoltrato immediatamente la segnalazione alla Centrale Operativa del 118 attivando il servizio e chiedendo intervento immediato del 115.”

 

“All’arrivo sul posto l’infermiere ha invitato i condomini tramite citofono a chiudere tutte le finestre lato cortile ed ha effettuato una prima verifica in sicurezza per valutare la presenza di altri feriti oltre al proprietario della macchina esplosa, che ha riportato ustioni di 2*grado su volto ed arti superiori.  Non appena giunta un’altra ambulanza a presidiare la zona, l’ambulanza medicalizzata si è diretta in codice giallo presso l’ospedale Maria Vittoria.”

 

“Nel frattempo i pompieri hanno prontamente domato le fiamme riportando in sicurezza lo scenario che era ad altissimo rischio in sospetta presenza di impianto GPL della vettura.”

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacatorino.it – Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacatorino.it– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

Leggi anche:

 

No Tav Valsusa, arresti domiciliari per 3 attivisti

No Tav Valsusa, restano in carcere i due giovani fermati venerdì scorso

Minacce No Tav, lettera anonima e proiettili ad un avvocato torinese

 

Di Redazione