Autobus con documenti falsi Torino, fermato mentre andava dalla Romania alla Francia

La carta è stata sequestrata e, dopo il pagamento immediato della sanzione di 843 euro, l’autista, a cui è stata ritirata la patente ha potuto portare il bus fino a Ventimiglia

Nella notte scorsa Agenti del Nucleo Sequestri e Rimozioni della Polizia Municipale hanno contestato diciannove violazioni al Codice della Strada riguardanti l’uso del telefonino, il mancato utilizzo delle cinture di sicurezza per i bambini, due omesse revisioni e una serie di manovre vietate.
Secondo quanto spiegato, inoltre, il conducente di un carro attrezzi adibito al soccorso stradale è stato sanzionato per il passaggio con il rosso e per il mancato uso delle cinture di sicurezza e, un altro, per i dispositivi d’illuminazione non funzionanti
In base a quanto appurato, stamane, altri Agenti della Polizia municipale, dotati di computer per la verifica dei tempi di guida dei cronotachigrafi, hanno controllato diversi autobus. Tra questi un bus proveniente dalla Romania che trasportava una comitiva magiara diretta in Francia. Dagli accertamenti sarebbe emerso che il conducente utilizzava una carta tachigrafica di un altro autista che, presumibilmente, non si trovava nemmeno in Italia.
La carta è stata sequestrata e, dopo il pagamento immediato della sanzione di 843 euro, l’autista, a cui è stata ritirata la patente, è stato autorizzato a condurre il veicolo fino al confine di Ventimiglia.