Borse rubate dentro auto Piossasco, ecco a cosa fare attenzione

L’identificazione della coppia di ladri è stata possibile grazie alle immagini delle telecamere di videosorveglianza dei supermercato dove sono avvenuti i furti.

carabinieriDistraevano le vittime, per lo più donne sole e anziane, con il consolidato trucco dello straniero che chiede informazioni e le rapinavano delle borse lasciate incustodite sul sedile anteriore delle auto, ma il giochetto non è sfuggito ai carabinieri di Santena che hanno fermato due cittadini marocchini, un arresto e una denuncia, che ora dovranno rispondere di furto.
Secondo quanto spiegato, i Carabinieri di Santena hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari nei confronti di un 24enne cittadino marocchino per furto con destrezza e indebito utilizzo di carte di credito.
In base a quanto appurato, i militari, in collaborazione con i colleghi di Rivoli e Piossasco, avrebbero raccolto gravi indizi di colpevolezza nei confronti dell’uomo ritenuto responsabile di 4 furti commessi a Santena, Pinerolo, Rivoli e Piossasco (nel 2016 e 2017). L’indagine ha permesso di identificare il complice, un cittadino marocchino di 34 anni, denunciato a piede libero, ma già detenuto ai domiciliari per altri fatti analoghi.
Stando alle indagini, il 24enne avrebbe individuato le vittime nei parcheggi dei supermercati o vicino ai punti Smat, per lo più donne sole e anziane, mentre il complice in macchina le avrebbe distratte con una banale richiesta di informazioni. A questo punto il 24enne avrebbe rubato la borsa dall’autovettura lasciata aperta dalle donne.
I Carabinieri avrebbero inoltre accertato diversi prelievi con i bancomat rubati. L’identificazione della coppia di ladri è stata possibile grazie alle immagini delle telecamere di videosorveglianza dei supermercato dove sono avvenuti i furti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here