Sciopero Pininfarina Cambiano, continuano le proteste

FIOM LogoGiovedì 22 ottobre i lavoratori della Pininfarina di Cambiano si fermeranno per due ore di sciopero, con corteo fino davanti al Comune.

 

L’iniziativa è stata decisa venerdì scorso dall’assemblea dei lavoratori (in allegato l’ordine del giorno) per sensibilizzare le istituzioni sulla decisione dell’azienda di procedere con 14 licenziamenti.

 

Antonio Citriniti, della Fiom-Cgil, spiega: “I lavoratori continuano a chiedere all’azienda la revoca dei licenziamenti. Qualunque cittadino che continua a vivere gli effetti della crisi e l’impoverimento delle famiglie rimane indignato dagli stipendi dei dirigenti, che complessivamente ammontano a quattro milioni e duecentomila euro annue in un’azienda di 300 dipendenti. Per questo la richiesta di ridurre i costi di struttura del 10% può rappresentare un modo per redistribuire i costi della crisi anche su quelle figure che sino a oggi non sono state sfiorate. Il futuro industriale di Pininfarina rimane un’incognita, per questo si è ritenuto di coinvolgere le amministrazioni pubbliche e chi ha responsabilità politiche”.

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – per le vostre segnalazioni e foto circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci a redazione@cronacatorino.it

– il nostro staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

PUBBLICITA’ A PARTIRE DA 10 EURO  – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, eventi, mostre o spettacoli, scriveteci a info@cronacatorino.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie.

(m.ram.)