Capotreno aggredito Pinerolo, fermato presunto responsabile

Giovedì scorso, nella stazione di Pinerolo, personale specializzato del Nucleo Scorte del Compartimento Polfer ha effettuato un servizio di controllo su 6 treni in transito

Nella tarda serata di domenica 4 novembre 2018 aveva aggredito il Capotreno nella stazione di Pinerolo.
Secondo quanto spiegato, l’uomo, a bordo del treno regionale diretto a Chivasso, sprovvisto del titolo di viaggio, voleva acquistare il biglietto dal Controllore ma senza corrispondere la maggiorazione dovuta.  La discussione sarebbe degenerata e l’uomo avrebbe spintonato violentemente il Capotreno, facendolo cadere a terra e procurandogli una contusione alla schiena.
In base a quanto appurato, la Sala Operativa Compartimentale della Polfer, nel frattempo allertata, avrebbe coordinato l’intervento ma l’uomo sarebbe riuscito a dileguarsi, salendo a bordo di un’autovettura, sopraggiunta poco prima dell’arrivo dei Carabinieri.
Immediate si sono attivate le indagini della Squadra di Polizia Giudiziaria del Compartimento Polizia Ferroviaria volte a individuare l’autore dell’aggressione. Dopo una serie di accertamenti, avviati unitamente ai Carabinieri, gli Agenti della Polfer sono risaliti al proprietario dell’autovettura e alla successiva identificazione del presunto aggressore: si tratta di un cittadino italiano di 36 anni con precedenti per lesioni e guida in stato d’ebrezza.
L’uomo è stato rintracciato dopo qualche giorno da personale del Compartimento, a Torino ed è stato denunciato  all’Autorità Giudiziaria per i reati di lesioni e interruzione di Pubblico Servizio.
Continuano, lungo tutte le tratte, i servizi di prevenzione e repressione dei fenomeni criminosi maggiormente diffusi in ambito. Giovedì scorso, nella stazione di Pinerolo, personale specializzato del Nucleo Scorte del  Compartimento Polfer ha effettuato un servizio di controllo su 6 treni in transito.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here