Carenza di medici, interrogazione in Regione dopo il caso di Piossasco

L’Assessore Icardi ha rassicurato sui tempi delle sostituzioni che avverranno a marzo e non a ottobre

Nella seduta del Consiglio regionale di ieri, 28 gennaio, il consigliere regionale Pd Raffaele Gallo ha chiesto all’Assessore regionale alla Sanità una pronta risoluzione del problema della carenza o addirittura assenza di medici di base, nell’Asl To3. “Una questione – dice Gallo -,che diventerà allarmante dal mese di febbraio per il pensionamento di molti medici. Risulterebbe, infatti – prosegue – che l’Amministrazione regionale avrebbe previsto la sostituzione dei medici di base che andranno in pensione nelle prossime settimane solo dal mese di ottobre, lasciando scoperto questo servizio di grande importanza per i cittadini per oltre sei mesi. La Federazione nazionale dei medici di medicina generale ha denunciato ripetutamente la grave situazione di carenza di organico che interessa e interesserà la categoria dei medici di base, carenza che saranno gli utenti”.
Tra i comuni che sono stati colpiti dalle carenze c’è Piossasco, rimasto senza pediatri. L’Assessore Icardi ha rassicurato sui tempi delle sostituzioni che avverranno a marzo e non a ottobre. Sul discorso di Piossasco, però, i tempi potrebbero non essere così stretti. Sempre a febbraio saranno pubblicati altri bandi per ovviare alle carenze delle zone del Piemonte.
Foto: wikipedia.org

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here