Carmagnola partecipata 28 novembre 2013, un progetto urbanistico che guarda al futuro

Giovedì 28 Novembre 2013 alle ore 21.00, presso gli Antichi Bastioni, il Politecnico di Torino presenterà le idee per il futuro della Città di Carmagnola.

.
Si tratta di un lavoro di elaborazione cui hanno contribuito 92 persone nel corso delle tre giornate di progettazione partecipata, svoltesi nei giorni 29, 30 e 31 Ottobre 2013, nell’ambito dell’evento “Carmagnola Partecipata”.

.
Tecnici comunali, giovani, amministratori, associazioni, professionisti e cittadini hanno dibattuto e progettato collettivamente scenari diversi per la trasformazione della città e la sua valorizzazione.
I temi di partenza sono stati tre: il futuro del Foro Boario di Piazza Italia, l’asse di via Torino e via Novara con l’analisi dell’esistente e dei vuoti urbani, la mobilità sostenibile intesa come nuove connessioni e nuovi modi di vivere e muoversi nella città.

.
Carmagnola Partecipata propone un metodo d’avanguardia per scambiare idee visualizzandole. Gli strumenti fondamentali della metodologia sono due e funzionano in tandem: il dialogo di gruppo, che serve a mettere a fuoco elementi di forza e debolezza dei diversi punti di vista, ed il disegno tridimensionale.

.
Il gruppo di ricercatori del Politecnico di Torino e professionisti che ha facilitato l’evento è composto da: Daniela Ciaffi, Riccardo Balbo, Alex Fubini, Giovanni Alifredi, Simona Della Rocca ed Emanuela Saporito.

.
In cosa consiste l’urbanistica partecipata? Un’ottima definizione ce la offre Wikipedia: una modalità di redazione di piani e progetti che assegna un valore decisivo alle proposte che emergono dal basso, espresse da cittadini in forma libera o associata e da ogni altro concreto soggetto portatore di interessi locali (comitati di quartiere, movimenti ambientalisti e giovanili, ong, …), quali forme dirette di rappresentanza sociale sul territorio che mirano ad influenzare le politiche di governo locale, proprio in un momento di forte crisi di rappresentatività di partiti e sindacati, alle cui sedi istituzionali (quali i consigli comunali) si affiancano nuovi luoghi di confronto ed orientamento: tavoli sociali, laboratori di quartiere, cabine di regia, piani strategici, con lo scopo di mettere a confronto in forma diretta gli interessi territoriali in gioco, delegando successivamente alla democrazia rappresentativa il compito di recepire o respingere le indicazioni assunte.

.
Dunque,  non una disciplina riservata solo agli esperti.

.
Le trasformazioni della città e del territorio possono essere infatti straordinari laboratori di confronto per i cittadini, per i professionisti che lavorano negli uffici di pianificazione, per i decisori politici. Occorre tuttavia coinvolgere la cittadinanza con azioni di comunicazione, animazione, consultazione ed empowerment: questa è la base del metodo proposto. Certo, si può incorrere anche in casi di sconfitta e situazioni di rischio. La partecipazione si attua infatti in modi e con esiti diversi in relazione ai contesti culturali in cui viene praticata, ma porta comunque con sé il vantaggio civile di un’argomentazione pubblica delle scelte politiche e tecniche in base alle quali i luoghi in cui viviamo si trasformano.

.
L’appuntamento dunque è per Giovedì 28 Novembre 2013 alle ore 21.00, presso gli Antichi Bastioni, con la presentazione delle idee per il futuro della Città di Carmagnola.

.

PER ULTERIORI INFORMAZIONI CONSULTA L’OPUSCOLO: CLICCA QUI

.

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacatorino.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacatorino.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie, a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Utilizzo multe polizia municipale Torino, ecco dove verranno impiegati i proventi delle contravvenzioni

Convegno “Prima l’Italia” Torino 30 novembre – 1 dicembre 2013, associazioni giovanili a confronto, per far ripartire il Paese

Vendita GTT Torino, i dati dell’offerta

Giulio Ciaffi

Foto:wikipedia.org