Cerchi nel grano a Robella d’Asti, si scatena la curiosità

E’ mistero sui Crop Circles comparsi nelle campagne dell’astigiano. Domenica a Robella d’Asti sono stati rinvenuti questi cerchi nel grano che ora scatenato la fantasia di ufologi e curiosi.

 

COSA SONO – Tra mito e realtà i cerchi nel grano sono aree agricole in cui le piante appaiono appiattite in modo uniforme, formando così figure che variano da simboli geometrici a veri e propri pittogrammi ben visibili dall’alto.

– I primi avvistamenti si ebbero negli anni 80 in Inghilterra dove i giornali cominciarono a parlare di atterraggi di navi aliene.

– Tuttavia negli anni successivi furono ampiamente dimostrati i metodi per realizzare in poco tempo questi fenomeni.

 

LE TEORIE “COMPLOTTISTE” – La presenza di questi cerchi ha scatenato anche le più bislacche teorie, di seguito eccone due:

– Secondo alcuni un satellite artificiale orbitante intorno alla Terra starebbe usando qualche imprecisato tipo di emissione energetica per creare questi cerchi. I sostenitori di questa teoria affermano che il programma statunitense “Star Wars” avrebbe sviluppato un qualche tipo di veicolo spaziale in grado di emettere queste “forme di energia”… Inutile dire che non sono state portate prove e nemmeno spiegati i perchè di queste “creazioni artistiche”.

– Prendendo invece il pensiero “New Age”, i cerchi nel grano sarebbero legati a presunti fenomeni mistici per una “evoluzione spirituale dell’umanità”. C’è inoltre chi ritiene che dentro i crop circles ci siano messaggi codificati di qualche entità superiore a cui saremmo connessi.

– Tali messaggi, mai provati e privi di qualunque riscontro, avrebbero spessi degli scopi ecologisti. Ovviamente però non viene precisato come e perchè questi cerchi dovrebbero contenere dei messaggi.

 

CROP CIRCLES AD ASTI – Curiosità dunque per queste inaspettate creazioni nelle campagne astigiane: opera umana? Messaggio religioso? Gli alieni vogliono dirci qualcosa? A voi la scelta!

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacatorino.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.


VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacatorino.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

Alessandro Gazzera

Foto:wikipedia.org

1 COMMENTO

  1. Speriamo che altri cerchi nel grano compaiono non solo a Robella ma in tutti i paesi città d’Italia..così belin sai che fortuna anti crisi..ristoranti, bar, hotel ,campeggi ecc. ecc. sarebbero invasi da turisti nostrani ed oltre alieni provenienti da altri paesi.. servirebbe anche un bel francobollo dedicato a questo cerchio nel grano magari da farsi timbrare sul posto a Robella paese che si trova in Piemonte limitrofo alla Liguria..sarà un segno lasciato per il Papa Francesco. con .genitori Liguri Piemontesi..
    Morando Sergio

Comments are closed.