Ceste rubate lavanderia a gettoni Piossasco, un vergognoso furto

In un periodo di difficoltà per chi lavora, tra covid e limitazioni, è snervante più del solito avere a che fare anche con chi pensa di fare il furbo sulla pelle di chi cerca di sbarcare il lunario onestamente

Il cartello appeso dall’esasperazione dice tutto: “Le ceste servono qui in negozio, se volete andate all’Ikea e ve le comprate”. Siamo a Piossasco, all’interno di una lavanderia a gettoni. Qui nel giro di pochi giorni sono sparite due ceste che servono ai clienti per recuperare il bucato. E la proprietaria non ci ha più visto: “Se entro una settimana non verranno restituite, verranno presi provvedimenti”. Perchè ormai i furbetti sono dappertutto e c’è persino chi si attacca a delle ceste da pochi euro l’una. In un periodo di difficoltà per chi lavora, tra covid e limitazioni, è snervante più del solito avere a che fare anche con chi pensa di fare il furbo sulla pelle di chi cerca di sbarcare il lunario onestamente. Tanto da dover appendere un cartello per rendere ancora più forte il disagio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here