Cocaina Trofarello, dosi impacchettate come caramelle per eludere i controlli

Le caramelle colorate in realtà erano dosi di cocaina. I Carabinieri di Trofarello hanno arrestato una coppia di spacciatori, che puntava ad ingannare i controlli fingendo di avere dei bon bon ed invece erano dosi di cocaina

Le caramelle colorate in realtà erano dosi di cocaina. I Carabinieri di Trofarello hanno arrestato una coppia di spacciatori, che puntava ad ingannare i controlli fingendo di avere dei bon bon ed invece erano dosi di cocaina.
Secondo quanto spiegato, a far insospettire i militari è stato il comportamento della coppia all’interno di un’auto parcheggiata. Quando si è avvicinata un’altra macchina, con una mano che è spuntata fuori per ricevere “la caramella”, i Carabinieri sono intervenuti.
In base a quanto appurato, la donna della coppia aveva cercato di consegnare qualcosa al conducente dell’altra macchina, ma alla vista dei Carabinieri ha ritirato la  mano. I militari sono intervenuti e hanno recuperato la dose di cocaina. La perquisizione ha permesso di trovare in una borsetta 20 dosi di cocaina, che sembravano caramelle, pronte per lo spaccio.
A casa della coppia, i Carabinieri hanno trovato 350 grammi di droga, tra cocaina (150 grammi) e hashish (200 grammi), 400 euro e tutto il kit per il confezionamento dello stupefacente. Circa 100 dosi erano già state preparate per essere vendute. Le dosi sembravano caramelle per ingannare i Carabinieri durante i controlli.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here