Comprano biglietti con carta clonata per andare a trovare i mariti in carcere, arrestate a Torino

Il proprietario della carta di credito clonata non appena ha ricevuto la ricevuta sul telefonino della transazione si è subito recato nella stazione dei Carabinieri sporgendo querela contro ignoti.

carabinieriPer andare a trovare i mariti rinchiusi in carcere a Torino prendevano il treno, ma i biglietti li avrebbero comprati con carte di credito clonate.
Secondo quanto spiegato, le protagoniste sono due sorelle di origine napoletana di 39 e 41 anni, che sono state arrestate dalla Polfer alla stazione di Roma Termini, durante il viaggio di ritorno.
In base a quanto appurato, il proprietario della carta di credito clonata non appena ha ricevuto la ricevuta sul telefonino della transazione si è subito recato nella stazione dei Carabinieri sporgendo querela contro ignoti. Le due sorelle avevano anche dato nomi falsi al capotreno, per tentare di farla franca.