Controlli antidroga Torino, il lavoro della Polizia di Stato

Nelle scorse ore personale della Squadra Volante ha proceduto ad alcuni controlli nelle aree di propria competenza, determinando il rinvenimento ed il sequestro di un cospicuo quantitativo di marijuana ed hashish

Nelle scorse ore personale della Squadra Volante ha proceduto ad alcuni controlli nelle aree di propria competenza, determinando il rinvenimento ed il sequestro di un cospicuo quantitativo di marijuana ed hashish.
Secondo quanto spiegato, nel primo caso, si è trattato del controllo di due ragazzi che stavano fumando della cannabis  in un’area verde. Sul posto gli agenti procedevano al sequestro di una modica quantità di marijuana a carico di uno dei due. Reputando, però, che il giovane (in considerazione della somma di denaro contante che aveva con sé, oltre mille euro) potesse svolgere attività delittuose, gli agenti hanno proceduto alla perquisizione del suo domicilio. Qui avrebbero rinvenuto 1,2 kg di sostanza derivante dalla cannabis occultata in 5 barattoli di vetro, un bilancino di precisione, del materiale utile per il confezionamento delle dosi e  due grinder. Per il giovane sono scattate le manette per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.
In base a quanto appurato, il secondo sequestro e conseguente arresto nasce a seguito del controllo di un’auto ferma in prossimità di alcuni cassonetti  della nettezza urbana. Il conducente dell’auto, un cittadino marocchino, ha mostrato fin da subito insofferenza al controllo. In stato di ubriachezza, alla richiesta dei documenti, avrebbe offeso gli agenti ed avrebbe ingaggiato con loro una vera e propria colluttazione, venendo però reso inoffensivo. Addosso alla sua persona e celati all’interno di una intercapedine dell’auto, i poliziotti hanno rinvenuto e sequestrato 11 involucri contenenti 1,1 kg di cannabinoidi. Oltre ad essere arrestato per la violazione della legge sugli stupefacenti, l’uomo è stato denunciato per minacce e resistenza a P.U e guida in stato di ebbrezza.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here