Controlli Carabinieri Susa, il lavoro del weekend

Durante il fine settimana i Carabinieri della Compagnia di Susa, durante servizio straordinario di controllo del territorio al confine di Stato

Durante il fine settimana i Carabinieri della Compagnia di Susa, durante servizio straordinario di controllo del territorio al confine di Stato, hanno denunciato in stato di libertà alcuni cittadini stranieri per svariati reati.
Secondo quanto spiegato, due cittadini marocchini sono stati denunciati per ricettazione, in collaborazione con la Polizia Stradale di Susa, in quanto sarebbero stati sorpresi nei pressi dell’area di servizio di Salbertrand a bordo di una jeep risultata provento di furto ai danni di un cittadino residente a Oulx.
In base a quanto appurato, un 20enne cittadino albanese invece è stato sorpreso dai militari alla guida del suo veicolo senza patente, in quanto non l’aveva mai conseguita. Venerdì scorso invece un ragazzo della Costa d’Avorio, controllato a piedi ed in stato di precaria salute per il freddo al confine tra Bardonecchia e la Francia, è stato deferito all’Autorità giudiziaria per false attestazioni a pp.uu in quanto, per sfuggire ai controlli, averebbe dichiarato di essere minorenne fornendo ai militari un’altra identità.
I militari dell’Aliquota Radiomobile hanno invece denunciato un 40enne cittadino marocchino residente a Eboli. L’uomo, che solo pochi giorni fa era stato denunciato in Campania per favoreggiamento all’immigrazione clandestina, è stato fermato per un controllo nelle vicinanze del confine del Moncenisio.
I militari si sarebbero però accorti che la patente che aveva esibito era falsa e per questo motivo è stato deferito all’Autorità Giudiziaria. Non è il primo episodio di cittadini stranieri con patente falsa al confine, solo due settimane fa è stato denunciato un cittadino senegalese classe 1998 che aveva esibito ai Carabinieri un permesso di guida internazionale risultato anch’esso completamente fasullo. A luglio invece era toccato ad un cittadino filippino, il quale aveva esibito un permesso di guida internazionale ed una revisione del Regno Unito palesemente contraffate.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here