Controlli Guardia di Finanza prima di concerti Torino, sequestrata droga e articoli contraffatti

I controlli delle Fiamme Gialle testimoniano il costante impegno del Corpo fine di contrastare il fenomeno della contraffazione e dello spaccio di stupefacenti.

GDF_foto_darchivio-300x225Sessanta spinelli, oltre settanta grammi tra Hashish e Marijuana, nonché centinaia di articoli contraffatti sequestrati. É questo il bilancio dei controlli della Guardia di Finanza di Torino in occasione dei concerti cittadini tenutisi negli ultimi giorni presso il Pala Alpitour del capoluogo, che hanno visto come protagonisti Alessandra Amoroso, Emma Marrone e la nota band statunitense dei “Red Hot Chili Peppers”.
Secondo quanto spiegato, i Finanzieri del Gruppo Torino che hanno condotto gli interventi unitamente al personale della Tenenza di Caselle, si sono avvalsi, inoltre, delle unità cinofile del Corpo appositamente addestrate per la ricerca delle sostanze stupefacenti.
Le attività delle Fiamme Gialle hanno consentito di segnalare alla Prefettura sabauda oltre novanta persone per uso di sostanze stupefacenti e di denunciare all’Autorità Giudiziaria torinese quaranta soggetti che, mescolati tra le migliaia di fans accorsi da ogni parte del paese e anche dall’estero per assistere agli eventi, proponevano la vendita di gadgets contraffatti degli artisti, del tutto identici a quelli venduti dal merchandising ufficiale.
Tanti i tentativi di disfarsi della droga alla vista dei Finanzieri e numerosi anche gli espedienti utilizzati per occultarla: nei pacchetti di sigarette, nelle scarpe, in contenitori di metallo utilizzati di solito per le pastiglie, negli slip o addirittura nei contenitori delle sorprese degli “ovetti” di una nota marca di dolciumi.
In base a quanto appurato, i fermati, prevalentemente piemontesi e lombardi ma anche provenienti da paesi esteri, appartengono a tutte le fasce di età, dai giovanissimi sino ai più maturi sessantenni. Nei confronti dei soggetti consumatori saranno applicate sanzioni amministrative, i casi più gravi invece saranno avviati ad un percorso di recupero presso le apposite strutture della Prefettura. I controlli delle Fiamme Gialle testimoniano il costante impegno del Corpo fine di contrastare il fenomeno della contraffazione e dello spaccio di stupefacenti.