Controlli mercato corso Racconigi Torino, sequestrati prodotti contraffatti

Il 47enne, esponeva in vendita non solo borse e orologi ma anche numerosi telefoni portatili presumibilmente provento di furto per i quali sono in corso accertamenti in ordine alla provenienza illecita

È stata la segnalazione di un cittadino frequentatore abituale del mercato rionale di Corso Racconigi ad attivare la Guardia di Finanza di Torino, insospettito della presenza di un banco che esponeva oggettistica visibilmente contraffatta e dalla provenienza incerta. Diverse le borse contraffatte delle più prestigiose griffe, Louis Vuitton, Borbonese e Armani, e orologi falsi come Rolex o Breil, questi sono solo alcuni degli articoli sequestrati dai Finanzieri del Gruppo Torino nei confronti di un ambulante di origine africana.
Secondo quanto spiegato, il 47enne, esponeva in vendita non solo borse e orologi ma anche numerosi telefoni portatili presumibilmente provento di furto per i quali sono in corso accertamenti in ordine alla provenienza illecita considerata la mancanza di documenti utili a risalire al fornitore.
In base a quanto appurato, i Baschi Verdi hanno denunciato l’uomo alla Procura della Repubblica di Torino per la vendita di prodotti con marchi contraffatti e ricettazione, reati per i quali sono previste pene fino a 8 anni di reclusione.
Il servizio “117” di pubblica utilità è a disposizione della collettività per le segnalazioni rientranti nell’alveo del profilo esclusivo di polizia economico-finanziaria tra questi compiti anche il contrasto alla contraffazione e la sicurezza dei prodotti e le frodi commerciali. L’intervento rientra nell’ambito del monitoraggio delle aree mercatali che vede quotidianamente le pattuglie della Guardia di Finanza effettuare sequestri, per contrastare tutte quelle forme di commercio illegale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here