Controlli mobilità Torino 1 – 5 aprile 2014, info e dettagli

polizia_municipale_torino-300x225 (1)La Polizia municipale di Torino ha comunicato quali saranno le vie dove questa settimana, da martedì 1  a sabato 5 aprile 2014, verranno effettuati controlli con pattuglie dotate del sistema Auto-Detector, “al fine di migliorare la mobilità urbana”.

 

“Verranno eseguiti controlli in merito al rispetto delle norme del Codice della strada”, spiegano i Vigili, riferendosi ad auto in doppia fila e a tutte le infrazioni in gradi di creare ostacolo alla mobilità cittadina.

 

Di seguito l’elenco delle strade coinvolte:

 

Via S. Teresa
Via S. Secondo
Corso De Gasperi
Via Cernaia
Via Sacchi
Via Principi d’Acaja
Via Monginevro
Via Dante di Nanni

 

Gli autovelox in città: Postazioni autovelox Torino 31 marzo – 5 aprile 2014, dettagli e info

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacatorino.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacatorino.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Campo nomadi Lungo Stura Lazio Torino, le foto di un lettore: “E’ una discarica, basta!”

Proteste servizio GTT Torino, l’incredibile degrado fotografato da un lettore

Sosta selvaggia Torino, un residente: “Le auto in doppia fila e sui passi carrai mandano in tilt il traffico!”

Scippi via Borgaro Torino, la rabbia di un residente “Fate qualcosa!”

Di Redazione