Controlli parco delle Vallere Moncalieri, il lavoro dei Carabinieri

Ieri la Compagnia di Moncalieri ha spiegato il sistema di sorveglianza messo in piedi dal mese di aprile, quando due donne denunciarono altrettanti tentativi di molestie

All’apparenza sono dei runner come tanti: magliette e pantaloni sportivi e cardiofrequenzimetro al braccio. In realtà sono Carabinieri: uomini e donne che nel corso degli ultimi mesi hanno controllato (e continuano a farlo) il parco delle Vallere in borghese. Per non dare nell’occhio e bloccare sul nascere eventuali situazioni critiche. Ieri la Compagnia di Moncalieri ha spiegato il sistema di sorveglianza messo in piedi dal mese di aprile, quando due donne denunciarono altrettanti tentativi di molestie, sempre lungo i vialetti del parco dedicati alla corsa.
Oltre ai militari sportivi dentro l’area, l’Arma ha predisposto anche pattuglie all’esterno del parco, visibili. All’occorrenza, su segnalazione dei colleghi all’interno, sono pronti ad intervenire in pochi secondi. Ed ecco perché l’altro giorno, gli uomini del 112 sono riusciti ad acciuffare quasi subito il cittadino ghanese ritenuto responsabile del tentato stupro alla 44enne. Quando è stato chiamato il numero d’emergenza, i Carabinieri erano a pochi passi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here