Controlli Polizia di Stato Asti, fermato a bordo di uno scooter rubato

Lo scooter ed il casco sono stati restituiti al legittimo proprietario, mentre l’uomo trovato a bordo del ciclomotore è stato denunciato per ricettazione e danneggiamento, e contravvenzionato in base alla normativa che impone restrizione alla circolazione delle persone per l’emergenza epidemiologica in corso

Un equipaggio della Polizia di Stato – Squadra Volanti della Questura di Asti, nell’ambito delle attività di controllo del territorio finalizzate all’osservanza delle prescrizioni imposte per contenere la diffusione del contagio da nuovo coronavirus Covid-19, nel pomeriggio di ieri 27 aprile, poco prima delle 15.00, è intervenuto nella zona di piazza Campo del Palio.
Secondo quanto spiegato, ad attirare l’attenzione degli operatori è stato un uomo, con a già noto alle Forze dell’Ordine, che, calzando un casco di colore nero, viaggiava a bordo di un ciclomotore di colore rosso. Alla vista degli agenti, l’uomo avrebbe gettano a terra lo scooter che a seguito del gesto riportava alcuni danni, tentando di darsi alla fuga a piedi.
In base a quanto appurato, gli immediati accertamenti hanno consentito di risalire al proprietario del ciclomotore, un astigiano che, contattato telefonicamente, ha riferito agli agenti di esserne stato derubato poco prima nella zona di corso Savona allorchè l’aveva lasciato parcheggiato fuori di un negozio, dimenticando le chiavi inserite nel nottolino per l’apertura della sella, sotto la quale aveva riposto il proprio casco di colore nero.
Il ciclomotore ed il casco sono stati pertanto immediatamente restituiti al legittimo proprietario, mentre l’uomo trovato a bordo del ciclomotore è stato denunciato per ricettazione e danneggiamento, e contravvenzionato in base alla normativa che impone restrizione alla circolazione delle persone per l’emergenza epidemiologica in corso.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here