Controlli Polizia Ferroviaria Piemonte, il bilancio

Un totale 3.901 persone controllate, 15 indagate, 906 persone con precedenti. 48 veicoli controllati, 274 pattuglie impegnate nelle stazioni e 4 in abiti civili per attività antiborseggio per contrastare i furti in danno ai viaggiatori

Un totale 3.901 persone controllate, 15 indagate, 906 persone con precedenti. 48 veicoli controllati, 274 pattuglie impegnate nelle stazioni e 4 in abiti civili per attività antiborseggio per contrastare i furti in danno ai viaggiatori. 27 i servizi lungo linea e 18 di Ordine Pubblico. Questi i risultati dell’attività settimanale del Compartimento Polizia Ferroviaria per il Piemonte e la Valle d’Aosta.
Secondo quanto spiegato, durante la settimana si è svolta anche l’operazione straordinaria RAIL Safe Day, per il  contrasto dei comportamenti scorretti in ambito ferroviario, tra cui gli attraversamenti dei binari e l’indebita presenza in aree ferroviarie di servizio. 128 gli operatori impegnati nelle stazioni del Piemonte e Valle d’Aosta che hanno effettuato servizi in 31 stazioni dislocate in entrambe le regioni. Gli Agenti Polfer hanno attuato controlli per prevenire le condotte a rischio incautamente adottate dai viaggiatori, non solo nelle stazioni maggiormente interessate da traffico ferroviario, ma anche in quelle non presenziate quotidianamente.
Ad Alessandria, gli operatori della Sezione Polfer hanno denunciato un uomo per evasione. Il fermato, sottoposto alla misura di prevenzione della detenzione domiciliare emessa dalla Procura di Milano in corso di validità, è stato rintracciato all’interno della stazione, al di fuori della fascia oraria in cui era autorizzato a brevi uscite, violando di fatto le prescrizioni imposte.
A Novara, gli Agenti della Polizia Ferroviaria hanno denunciato un uomo per ricettazione. L’uomo, nei pressi della stazione ferroviaria, sarebbe stato trovato in possesso di due biciclette non di sua proprietà ed alla vista degli operatori ha assunto un atteggiamento nervoso ed elusivo. Le bici sono risultate essere provento di furto e sono state restituite al legittimo proprietario, il ragazzo è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here