Controlli Polizia Ferroviaria stazione Porta Nuova Torino, rintracciate 31 persone

11304408_901382246574099_2070847079_nTrentuno persone di diverse nazionalità sono state rintracciate nell’area compresa tra le stazioni di Torino Porta Nuova e Torino Lingotto, mentre occupavano abusivamente le carrozze ferroviarie in disuso.

 

Il servizio, iniziato mercoledì, alle prime luci dell’alba, e conclusosi a tarda serata, si è svolto con l’ausilio di pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine Piemonte e di unità cinofile della Questura, coordinato dal Settore Operativo di Porta Nuova e dalla Squadra di Polizia Giudiziaria del Compartimento Polizia Ferroviaria per il Piemonte e Valle d’Aosta.

 

Tutti gli occupanti, sette italiani senza fissa dimora, nove cittadini romeni, sette marocchini, tre tunisini, un moldavo, due pakistani, un senegalese, un ivoriano di età compresa tra i diciannove e i sessantatre anni, sono stati sanzionati per violazione del Regolamento di Polizia Ferroviaria, per essere stati sorpresi in luoghi  ferroviari ad accesso vietato al pubblico.

 

All’esito dei primi riscontri, un ventinovenne di origine pakistana è stato denunciato in stato di libertà per porto abusivo di armi da taglio.

 

Inoltre, un cittadino moldavo di 43 anni, inottemperante ad un precedente ordine del Questore di Torino di lasciare il territorio nazionale, è stato trattenuto presso il  C.I.E.. Le posizioni degli altri stranieri accompagnati presso l’Ufficio Immigrazione e presso la Polizia Scientifica per il fotosegnalamento sono al vaglio.

 

La Polizia Ferroviaria è costantemente impegnata nel garantire la vigilanza anche di queste aree in cui sono posizionati i vagoni da demolire e i vagoni in uso sottoposti a manutenzione, per la sicurezza dei trasporti e dell’incolumità delle stesse persone che li occupano, le quali si spostano senza autorizzazione in zone interessate dal transito dei treni in ingresso e in uscita a Porta Nuova.

 

INVIATECI LE VOSTRE SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni e foto circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci a redazione@cronacatorino.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci ainfo@cronacatorino.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro

 

 

Leggi anche:

Elezioni Presidente della Repubblica, favoriti, modalità di scrutinio e maggioranza

Regole ISEE gennaio 2015, novità e modalità di calcolo

Legge di Stabilità approvata al Senato, sintesi di tutte le novità normative

Tasse nascoste finanziaria Renzi, dall’aumento dell’Iva, ai rincari della benzina

Massimiliano Rambaldi