Controlli Polizia Ferroviaria Torino e Piemonte, il bilancio

Nello scalo ferroviario di Torino Porta Nuova, i servizi di controllo sono stati intensificati, così come nelle stazioni di Porta Susa e Lingotto ed in tutte le aree ferroviarie limitrofe interessate dal maggior flusso di viaggiatori

3.609 persone controllate, di cui 956 stranieri, 126 minori e 717 con precedenti di Polizia. 12 indagati, 34 veicoli controllati, 230 pattuglie in stazione e 127 a bordo treno, 286 treni scortati e 16 pattuglie antiborseggio in abiti civili per contrastare i furti in danno dei viaggiatori. 11 pattuglioni straordinari, di cui 22 lungo linea. 17 servizi di O.P. Questi i risultati dell’attività del Compartimento Polizia Ferroviaria per il Piemonte e la Valle D’Aosta.
Nello scalo ferroviario di Torino Porta Nuova, i servizi di controllo sono stati intensificati, così come nelle stazioni di Porta Susa e Lingotto ed in tutte le aree ferroviarie limitrofe interessate dal maggior flusso di viaggiatori. In particolare, gli operatori del Nucleo Scorte compartimentale in servizio di scorta treno su un regionale nella tratta Torino – Cuneo hanno rintracciato un viaggiatore italiano minorenne in possesso di 10 gr circa di sostanza presumibilmente stupefacente di tipo marijuana. Interrotta la scorta nella stazione di Fossano, fornito agli operanti supporto logistico dalla Polizia Locale. Il Ragazzo è stato pertanto sanzionato ai sensi della normativa vigente sul possesso di stupefacenti.
Il personale in servizio presso il Posto di Polizia Ferroviaria di Asti ha rintracciato in stazione un uomo che nello scorso mese di Ottobre aveva aggredito verbalmente un Capotreno di un regionale nella tratta Savona – Alessandria, dandosi poi alla fuga. Da accertamenti esperiti l’uomo è risultato avere diversi precedenti di Polizia per reati contro il patrimonio e la persona.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here