Controlli San Salvario e Parco del Valentino Torino, operazione della Polizia di Stato

Lunedì sera il Parco del Valentino e il quadrilatero di San Salvario sono stati interessati dai controlli della Polizia di Stato

Lunedì sera il Parco del Valentino e il quadrilatero di San Salvario sono stati interessati dai controlli della Polizia di Stato. Come disposto dal Questore Messina, gli agenti del Commissariato “Barriera Nizza”, coadiuvati da diverso personale del Reparto Prevenzione Crimine, hanno effettuato un servizio straordinario di prevenzione e controllo in quelle aree, finalizzato al contrasto dei reati predatori e dello spaccio di sostante stupefacenti.
Secondo quanto spiegato, gli operatori hanno monitorato costantemente corso Massimo D’Azeglio, in particolare l’area fronte fermata tramviaria Pellico, delle linee 9 e 16, poiché avevano notato movimenti sospetti di un cittadino extracomunitario. L’uomo, un cittadino del Gambia di 30 anni, sembrava stesse in trattativa con un cittadino italiano. Difatti dopo pochi istanti, gli agenti avrebbero potuto notare lo scambio.
In base a quanto appurato, si sarebbe trattato della cessione di marijuana contro del denaro contante e una maglietta per compensare la carenza economica. Il cittadino gambiano stava rientrando al parco quando ha notato gli agenti, ed avrebbe tentato immediatamente di disfarsi, all’interno di una siepe in corrispondenza dell’area cani, di un sacchetto contenente lo stupefacente. L’uomo, con a carico diversi precedenti di polizia, l’ultimo commesso a giugno e per il quale era ancora in atto la misura e l’Obbligo di Firma, è stato arrestato per il reato di detenzione di droga.
In zona San Salvario, i poliziotti hanno invece intercettato un giovane cittadino senegalese. All’intersezione tra le vie Monti-Nizza sarebbe stato visto scendere repentinamente da un auto ed avvicinarsi ad un uomo, che lo attendeva in strada. Alla guida del veicolo c’era un italiano di 45 anni, lo stesso sarebbe stato denunciato per porto di oggetti atti ad offendere, in quanto nel cruscotto dell’autovettura gli agenti avrebbero rinvenuto un coltello della lunghezza complessiva di 15 cm, ed inoltre è stato sanzionato amministrativamente per detenzione di droga, poiché sarebbe stato trovato in possesso di una dose di cocaina con contestuale ritiro della patente di guida quale sanzione accessoria.
Al momento del fermo, il cittadino senegalese di 20 anni, aveva appena consegnato una dose di stupefacente, difatti è stato trovato in possesso di 30 euro, ovvero il corrispettivo per un involucro di cocaina.
Il 20enne, con a carico diversi precedenti specifici e numerosi alias, è stato arrestato per il reato di detenzione di stupefacente ai fini di spaccio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here