Controlli San Salvario Torino, sequestrate cocaina ed eroina

Due arresti e otto persone accompagnate all’Ufficio Immigrazione e diverse dosi di stupefacente sequestrate: questo il bilancio dei controlli della Polizia di Stato

Due arresti e otto persone accompagnate all’Ufficio Immigrazione e diverse dosi di stupefacente sequestrate: questo il bilancio del controllo straordinario del territorio effettuato dai poliziotti del Commissariato Barriera Nizza e del Reparto Prevenzione Crimine nel quartiere San Salvario.
Secondo quanto spiegato, l’attività ha riguardato particolarmente via Nizza, all’altezza della Stazione Porta Nuova, e via Berthollet. Proprio qui, sono state identificate 15 persone di nazionalità straniera. Sette di esse sono state accompagnate presso l’Ufficio Immigrazione per accertamenti sull’identità personale e sulla loro posizione sul territorio nazionale: Per due cittadini stranieri persone è scattata l’espulsione.
In base a quanto appurato, nel medesimo contesto, è stato tratto in arresto un 45enne proveniente dal Guinea Bissau: l’uomo è stato visto cedere a due cittadini stranieri altrettante dosi di stupefacente, sputate dalla bocca, dietro la cessione di denaro.
All’atto del fermo per la contestazione del reato, gli agenti lo avrebbero visto deglutire qualcosa: accertamenti ospedalieri hanno accertato trattarsi di 7 ovuli. Il pusher non è riuscito, comunque, a disfarsi di altre 8 dosi di cocaina ed eroina, che gli sono state sequestrate e gli sono valse anche l’arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.
È stato, inoltre, identificato e rintracciato, nell’ambito dello stesso controllo,  un cittadino ivoriano di 45 anni colpito da ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Torino; l’uomo deve scontare una pena di 6 mesi di reclusione per falsità materiale commessa dal privato.
Infine, a seguito dell’identificazione degli avventori presenti all’interno di un bar, è stato accompagnato in Questura, per la verifica della sulla sua posizione sul territorio nazionale, un cittadino egiziano di 25 anni. Al termine degli accertamenti anche per il 25enne egiziano è scattata l’espulsione.