Controlli straordinari Polizia di Stato Torino, il bilancio

Prosegue anche nell’ultimo mese il costante impegno operativo della Polizia di Stato con i  controlli straordinari del territorio ad alto impatto, disposti dal Questore Messina

E’ proseguito anche nell’ultimo mese il costante impegno operativo della Polizia di Stato con i  controlli straordinari del territorio ad alto impatto, disposti dal Questore Messina con la finalità di prevenire il degrado sociale e la criminalità diffusa e di contrastare le attività illegali.
Nel corso dell’ultimo mese, in tutto il territorio della Provincia di Torino sono stati effettuati 41 controlli straordinari di cui 3 ad alto impatto (San Salvario, Parco del Valentino, quartiere Aurora, Barriera Milano). Questa attività operativa ha determinato l’arresto di 14 soggetti e la denuncia di 22 persone.
Oltre 1340 le persone controllate; sono stati sequestrati circa 20 kg di stupefacenti. Ammontano a oltre 22mila euro le sanzioni contestate nel corso delle verifiche di una trentina di esercizi pubblici.
Da inizio gennaio ad oggi, i soli controlli straordinari disposti dal Questore di Torino nelle diverse aree a rischio della città sono stati oltre 170 di cui 27 ad alto impatto.
Nel corso di queste attività sono state arrestate 84 persone, 124 quelle denunciate, gli identificati sono oltre 5780. Nel corso dei controlli sono stati sequestrati oltre 16mila euro e di oltre 170 chili di stupefacente, inoltre è superiore ai 405000 euro l’ammontare delle sanzioni amministrative contestate. Complessivamente, sono stati controllati 160 esercizi commerciali.
In questo quadro di controlli si inserisce l’ultimo ingente sequestro di droga effettuato dalla Squadra Mobile nei giorni scorsi quando, nei pressi dei giardini Madre Teresa di Calcutta, i poliziotti, allertati dall’atteggiamento degli occupanti, hanno fermato un’auto con targa straniera. Sull’auto viaggiavano due persone, un cittadino italiano e uno dominicano che trasportavano nei veicolo quasi 19 chili di cocaina, entrambi poi arrestati per reati inerenti gli stupefacenti.
Anche nella giornata di ieri è stato effettuato un controllo straordinario nel quartiere Aurora con l’arresto per spaccio di stupefacenti di due soggetti. sono state identificate oltre 40 persone e due soggetti dopo gli accertamenti di rito dell’Ufficio Immigrazione sono stati trattenuti presso il C.P.R.
Dal 1° gennaio 2018 al 5 giugno 2018 la predisposizione di mirati servizi di controllo del territorio in specifiche aree cittadine, poiché una larga parte delle persone identificate e controllate in quelle zone è straniera, ha consentito, pur essendo state trattate dall’ufficio Immigrazione complessivamente meno posizioni rispetto allo stesso periodo dell’anno 2017, di aumentare del 40% i trattenimenti emessi dalla Questura di Torino presso il Centro di Permanenza per i Rimpatri
La verifica delle posizioni sul Territorio Nazionale delle persone identificate ha prodotto dal 1° gennaio 2018 al 5 giugno 2018:
n. 703 trattenimenti presso il Centro di Permanenza per i Rimpatri di cui 248 emessi dalla Questura di Torino ;
n° 352 rimpatri con accompagnamento nei paesi di origine (circa due al giorno) di cui 98 muniti di decreto emesso dal Prefetto di Torino.
Dal 5 maggio 2018 al 5 giugno 2018 sono stati 74 i trattenimenti presso il C.P.R. di cui 46 emessi dalla Questura di Torino (tra questi 9 cittadini comunitari responsabili di furti in abitazione). I rimpatri, sono stati 50  di cui 28 muniti di decreto emesso dal Prefetto di Torino (tra questi i 9 cittadini comunitari responsabili di furti in abitazione).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here