Coronavirus Beinasco, le misure del Comune per sostenere imprese e famiglie

“Stiamo lavorando a un pacchetto di misure economiche del valore di 500.000 euro a sostegno del reddito sia di piccolo commercianti e artigiani, che delle famiglie” - annuncia l’Assessore al Bilancio di Beinasco, Sergio Boido con il Sindaco Gualchi

“Stiamo lavorando a un pacchetto di misure economiche del valore di 500.000 euro a sostegno del reddito sia di piccolo commercianti e artigiani, che delle famiglie” – annuncia l’Assessore al Bilancio di Beinasco, Sergio Boido con il Sindaco Gualchi – “Abbiamo già incrementato il fondo per le fasce più deboli di 40.000 euro, arrivando a oltre 87.000, e bloccato da subito le tariffe del nido. Abbiamo inoltre già previsto un Fondo Emergenza Covid-19 di 60.000 euro”.
Nel pacchetto per la ripartenza di Beinasco su cui sta lavorando l’Amministrazione comunale, c’è una riduzione dal 20 al 25% della Tari per le attività economiche che hanno chiuso a seguito del Covid 19, oltre allo slittamento del pagamento a settembre. Congelamento invece del pagamento della Tosap, la tassa per l’occupazione del suolo pubblico, per i mesi di chiusura delle attività. È previsto inoltre il rilancio dei Buoni Spesa a sostegno del piccolo commercio e delle famiglie più in difficoltà, finanziato interamente con fondi comunali.
Infine c’è anche il sostegno all’affitto. Il Comune è stato già il promotore di una richiesta al Governo, che ha mobilitato tanti sindaci della zona, per rifinanziare il fondo per l’emergenza alimentare e per crearne uno nuovo per gli affitti. “Se la proposta non dovesse essere accolta, siamo pronti a usare risorse comunali” – dichiara il Sindaco Gualchi – “È importante effettuare interventi con una visione complessiva per riuscire a sostenere tutti i soggetti che sono in difficoltà in questa fase di ripartenza.”
Mentre si lavora alle nuove misure, in Comune si fa il bilancio dell’iniziativa delle “borse spesa” di generi alimentari consegnate alle famiglie più colpite dall’emergenza: 844 cittadini raggiunti per un valore di 100mila euro, tra fondi comunali e del Governo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here