Coronavirus, i doni della cittadinanza ai presidi ospedalieri dell’ASL TO5

Tanti e tanti benefattori piccoli e grandi hanno voluto testimoniare la loro vicinanza al personale sanitario del moncalierese, chierese e carmagnolese.

Continua la maratona di solidarietà a favore dell’ASL To 5. Duemilacinquecento uova di Pasqua sono state donate dalla Ferrero di Alba e consegnate all’azienda, per distribuirle a tutti i dipendenti impegnati a vario titolo nell’emergenza Coronavirus. Ma non ci sono solo regali “dolci”. La ditta Denso di Poirino ha versato un contributo di 35 mila euro e 500 mascherine FFP2 e FFP3 all’ASL.
Oltre a tanti e tanti benefattori piccoli e grandi che hanno voluto testimoniare la loro vicinanza al personale sanitario del moncalierese, chierese e carmagnolese.
E insieme a questo, è arrivato tantissimo materiale come tute, mascherine, calzari, cuffie e camici oltre ai 20 respiratori consegnati direttamente all’ospedale di Carmagnola dal Sindaco Ivana Gaveglio e dall’Assessore Alessandro Cammarata, quest’ultimo promotore di una sottoscrizione tra le associazioni carmagnolesi. La raccolta fondi ha raggiunto alla data del 6 aprile 313.760 mila euro con 1.085 donatori.
“Vorrei poterli ringraziare uno ad uno personalmente – ha detto il sostituto del Direttore generale dell’ASL TO5 Elide Azzan – anche a nome di tutti gli operatori, sia cittadini dell’ASL che dei Comuni esterni all’ASL”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here