Coronavirus Piemonte, la nuova Ordinanza della Regione

La Regione ha firmato la nuova ordinanza anti coronavirus che punta a limitare gli spostamenti legati a scuola e commercio

La Regione ha firmato la nuova ordinanza anti coronavirus che punta a limitare gli spostamenti legati a scuola e commercio. Da lunedì 26 ottobre le scuole superiori dovranno alternare la didattica digitale a quella in presenza, per una quota non inferiore al 50%, in tutte le classi del ciclo, ad eccezione delle prime.
Questo consentirà di garantire di mantenere le scuole sempre aperte, evitando che ogni settimana 75.000 ragazzi si affollino sui mezzi di trasporto per recarsi a scuola, con un notevole rischio di contagio. Ragazzi che hanno più di 14 anni e che, quindi, possono stare in casa anche da soli, senza creare disagio al lavoro dei genitori.
E poi c’è la stretta sui centri commerciali. A partire da questo fine settimana è prevista la chiusura dei centri commerciali il sabato e la domenica, ad esclusione degli esercizi di vendita di generi alimentari, farmacie e studi medici, locali di ristorazione e tabaccherie. L’ordinanza conferma inoltre la chiusura notturna, dalla mezzanotte alle 5, di tutte le attività commerciali al dettaglio (ad eccezione delle farmacie) e il divieto di vendita di alcolici dopo le ore 21 in tutte le attività commerciali (anche attraverso apparecchi automatici), escluso il servizio di consumazione al tavolo negli esercizi di ristorazione. Entrambe le ordinanze sono valide fino al 13 novembre.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here