Crack nel telefono Torino, scoperto dopo controllo della Polizia di Stato

Uno dei cellulari fungeva solo da contenitore, era stato privato della batteria e al suo interno sono stati trovati molteplici frammenti di crack

Ieri pomeriggio alla vista degli agenti della Polizia di Stato un uomo avrebbe deglutito diversi ovuli di sostanza stupefacente. Con il volto coperto quasi completamente da uno scaldacollo pensava di passare inosservato e anche quando i poliziotti della Squadra Volante lo hanno fermato ha continuato a deglutire.
Secondo quanto spiegato, si è divincolato dalla presa ed ha portato alla bocca altro crack, una parte del quale ha vomitato successivamente in Questura. La scoperta maggiore si celava all’interno di uno dei suoi telefoni cellulari.
Ne possedeva ben tre di cui due di vecchia generazione.
In base a quanto appurato, uno di questi ultimi fungeva solo da contenitore, era stato privato della batteria e al suo interno sono stati trovati molteplici frammenti di crack. L’uomo, già noto alle Forze dell’Ordine, con alcuni alias e un Ordine di espulsione dal territorio nazionale a suo carico, è stato trovato in possesso anche di 190 euro in contanti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here