Creazione commissione speciale settore automobilistico Torino, obiettivi e priorità

deltaE’ successo nella giornata di lunedì 17 febbraio. Il Consiglio comunale di Torino ha deciso all’unanimità di istituire la ‘Commissione consiliare speciale di analisi del mercato e indirizzi per il settore produttivo dell’automotive a Torino’. Proposta dai consiglieri di maggioranza Michele Paolino (PD) e Michele Curto (SEL), la Commissione ha l’obbiettivo di contribuire nella gestione di uno dei maggiori settori dell’occupazione piemontese e torinese e segmento determinante dell’intera economia regionale.

 

Secondo quanto deliberato, la Commissione si comporrà di 9 membri – cinque consiglieri della maggioranza e quattro dell’opposizione – e potrà avvalersi di consulenze esterne  da parte di esperti del settore automobilistico, economisti, sindacalisti e soggetti provenienti dal mondo dell’associazionismo. E’ previsto, inoltre, che la Commissione dovrà concludere i lavori entro il 31 maggio 2014, data dell’uscita del nuovo piano industriale di FCA – Fiat Chrysler Automobiles.

 

La decisione del Consiglio Comunale arriva in un periodo nero per la Fiat. Dopo la completa integrazione con Chrysler e la nascita il 29 gennaio di FCA, il gruppo ha subito infatti la retrocessione a livello B1 da parte dell’agenzia di rating Moody’s, avvenuta l’11 febbraio scorso.

 

Periodo nero anche per i lavoratori in cassa integrazione, che non hanno visto sino ad ora nessun miglioramento della propria condizione. Michele Curto, tra i consiglieri comunali promotori, ha dichiarato che uno degli obbiettivi primari della Commissione è quello di favorire l’occupazione perché “oggi – sottolinea – da Mirafiori escono circa 20 mila auto, mentre nel 2009 erano 176 mila. Alle carrozzerie lavorano 1.500 persone, per soli tre giorni al mese”.

 

Ecco dunque le quattro priorità della Commissione:

 

– analizzare la situazione esistente con particolare attenzione alle interazioni tra le diverse Istituzioni locali e nazionali, per favorire il settore automobilistico e, in particolare, i suoi lavoratori.

– collaborare con il Consiglio Regionale del Piemonte e il Consiglio della Provincia di Torino e con le Commissioni competenti di Camera e Senato

interagire con i rappresentanti di FCA perché il prossimo piano industriale garantisca l’insediamento produttivo sul nostro territorio e le prospettive del settore

individuare gli indirizzi adeguati a garantire la permanenza e lo sviluppo su questo territorio delle competenze necessarie sulla ricerca, la progettazione e lo sviluppo dell’auto, garantendo una strategia adeguata in termini di interazioni tra soggetti pubblici e privati e aprendo la Città a diversi produttori e attori del mercato automobilistico.

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONIPer le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacatorino.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacatorino.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Nasce Fiat Chrysler Automobilies, la sede legale sarà in Olanda

Inaugurazione stabilimenti Fiat a Grugliasco, Torino

Fiat e Mazda, c’è l’accordo per la nuova Alfa Romeo

Vera Prada

Fonte: comune.torino.it