Danni alluvione Moncalieri, ora è possibile chiedere l’indennizzo per chi ha perso tutto

Il contributo spetta ai nuclei familiari la cui abitazione principale sia stata sgombrata a seguito di totale o parziale inagibilità e che abbiano autonomamente provveduto ad una sistemazione alternativa.

vallere2Il governatore Sergio Chiamparino è stato nominato Commissario per l’emergenza alluvione e fino al 7 febbraio sarà possibile richiedere il contributo per coloro che si sono visti devastare la casa dalla piena del Chisola e del Po.
Il 3 marzo, invece, si concluderà la rilevazione dei danni. Prosegue il lavoro congiunto tra Regione e Comune per completare la conta dei danni, che il Commissario dovrà consegnare entro il 16 aprile 2017 al Governo. I cittadini e le imprese hanno tempo fino al 3 marzo per comunicare i danni subiti, trasmettendo i documenti all’ufficio alluvione del Comune.
La notizia importante è che è stata avviata anche la rilevazione per l’erogazione del contributo di “autonoma sistemazione”.
Il contributo spetta ai nuclei familiari la cui abitazione principale sia stata sgombrata a seguito di totale o parziale inagibilità e che abbiano autonomamente provveduto ad una sistemazione alternativa. Il contributo massimo è di 600 euro mensili, con un 200 euro in più per over 65 o disabili.
Le domande dovranno pervenire entro il 7 febbraio sempre all’ufficio alluvione. “Continuiamo ad impegnarci, giorno dopo giorno, perché le luci sull’emergenza continuino a restare accese – dice il sindaco, Paolo Montagna, – non possiamo permettere che i cittadini vengano lasciati soli”. (m.ram.)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here