Donna con droga dentro carcere Ivrea, era andata a trovare il fratello

Polizia_Penitenziaria-300x226Aveva addosso, per il colloquio col fratello detenuto nel carcere di Ivrea, per spaccio di droga, una decina di pastiglie di Subutex, nome commerciale della buprenorfina, farmaco utilizzato per il trattamento delle dipendenze da oppiacei, e alcune dosi di hashish.

 

A smascherare una donna italiana sarebbe stato il cane antidroga della Polizia penitenziaria, che l’ha arrestata in flagrante e condotta nel carcere di Torino.

 

“Si tratta – dichiara Leo Beneduci, segretario generale del sindacato di Polizia penitenziaria Osapp, che ha diffuso la notizia – di una brillante operazione della Polizia penitenziaria. Ancora una volta la professionalità del corpo si manifesta al fine di reprimere la delinquenza nonostante la gravissima carenza di organico”.

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacatorino.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacatorino.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Effetti cannabis, marijuana e hashish: fanno male? Fanno bene? E agli adolescenti? Ecco le risposte

Droga sintetica: Spice drugs, cos’è, effetti e ricerca scientifica

Elogio dello spinello: i pareri dei medici sui danni provocati dal consumo di cannabis

( M ram.)

Foto: wikipedia.org