Droga dentro auto Chivasso, era stato segnalato per guida pericolosa

hashishI Carabinieri hanno arrestato ieri pomeriggio alle 15, allo svincolo di Chivasso Centro dell’autostrada A4 direzione Milano, un uomo di 35 anni, di Terni, per detenzione di circa 12 chili di hashish, suddivisi in 18 panetti.

 

L’uomo stava guidando in maniera pericolosa e senza rispettare le altre auto in transito. Un Carabiniere fuori servizio, in viaggio verso Milano, ha segnalato al 112 la guida pericolosa. Le pattuglie di Chivasso erano in zona e sono intervenute. Quando i Carabinieri hanno bloccato l’auto l’uomo avrebbe ammesso di aver esagerato con la guida e avrebbe chiesto di pagare la multa. “Ho fretta devo andare a Milano da mia sorella. Pago la multa e riparto.”, avrebbe detto ai Carabinieri.

 

La perquisizione della macchina ha permesso ai militari di sequestrare una busta con 18 panetti di hashish. L’uomo è stato arrestato e portato in carcere ad Ivrea.

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacatorino.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacatorino.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Spaccio droga Torino Barriera di Milano, 53 ovuli di cocaina ed eroina nelle calze

Spaccio droga Torino durante raduno pellegrini, approfittava del caos per l’ostensione della Sindone

Spaccio parco Michelotti Torino, denunciati due gemelli “del crimine”

Massimiliano Rambaldi