Droga San Salvario Torino, tre arresti

Nella notte di sabato, gli agenti della Squadra Volante hanno arrestato tre pusher nel quartiere San Salvario a Torino

Nella notte di sabato, gli agenti della Squadra Volante hanno arrestato tre pusher nel quartiere San Salvario a Torino.
Secondo quanto spiegato, poco prima della mezzanotte, transitando in via Ormea angolo via Petrarca, hanno notato tre cittadini stranieri agire con fare sospetto. Poco dopo, da via Petrarca è arrivata un’auto che si è fermata all’incrocio. Uno dei tre si è avvicinato al veicolo dal lato passeggero e dopo aver tirato fuori dalla bocca un piccolo involucro lo ha consegnato all’occupante dell’auto in cambio di denaro. Subito dopo l’auto si è allontanata velocemente facendo perdere le proprie tracce.
In base a quanto appurato, pochi istanti dopo, è giunta una seconda auto dalla quale è sceso un passeggero che si è avvicinato a uno dei tre dal quale,  sempre in cambio di denaro, ha ricevuto un piccolo involucro anche in questo caso prelevato dal cavo orale. Dopo la transazione, gli agenti della Squadra Volante sono intervenuti e hanno fermato i tre cittadini stranieri i quali hanno immediatamente deglutito quanto nascosto in bocca.
Nel corso della perquisizione, tutti e tre i cittadini stranieri, due maliani e un senegalese, sono stati trovati in possesso di denaro contante. A carico di uno dei due cittadini maliani è emerso un ordine di espulsione emesso dal Questore di Torino risalente a novembre 2017. Tutti e tre i cittadini stranieri sono stati arrestati per spaccio di sostanza stupefacente, ai due maliani, invece, entrambi irregolari sul Territorio Nazionale, avendo fornito false generalità, è stato contestato anche il reato false attestazioni sull’identità personale. Il diciannovenne cittadino senegalese, invece, è stato denunciato anche per resistenza a P.U. Gli esami radiologici sui due cittadini maliani hanno poi confermata la presenza di corpi estranei nella cavità gastrica.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here