Evade dai domiciliari Torino, sorpreso con hashish e crack

Oltre che per detenzione di sostanze stupefacenti, è stato arrestato per evasione e false attestazioni sull’identità personale

Forse aveva pensato che fosse un buon metodo per ridurre al minimo il rischio di essere trovato con della sostanza addosso, nascondere lo stupefacente sotto una piastrella della pavimentazione delle giostre di viale Ceppi e, man mano che occorreva, andarlo a recuperare per poi spacciarlo. Ma gli agenti della Squadra Volante hanno notato i suoi movimenti sospetti e lo hanno sottoposto a un controllo proprio mentre avvicinava  due cittadini italiani.
Secondo quanto spiegato, il 27enne, proveniente dalla Mauritania, presentava, al controllo, un vistoso rigonfiamento della guancia destra: nascosto nel cavo orale, un sacchetto di plastica trasparente contenente alcuni grammi di marijuana ed un ovulo di crack.
In base a quanto appurato, occultata sotto la piastrella che era stata notata prima dagli agenti, altra sostanza stupefacente, sempre crack, per un peso di circa 10 grammi. A seguito degli accertamenti effettuati, l’uomo, irregolare sul territorio nazionale, è risultato evaso agli arresti domiciliari sotto altro nome. Pertanto, oltre che per detenzione di sostanze stupefacenti, è stato arrestato per evasione e false attestazioni sull’identità personale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here