Evasione fiscale tabaccaia Moncalieri, sequestrati beni per oltre 250mila euro

Una tabaccaia di Moncalieri non avrebbe versato per anni nelle casse dello Stato le somme incassate quotidianamente dalla vendita dei valori bollati

gdfSecondo la ricostruzione dei Finanzieri del Gruppo Torino, che hanno eseguito le indagini, una tabaccaia di Moncalieri non avrebbe versato per anni nelle casse dello Stato le somme incassate quotidianamente dalla vendita dei valori bollati, per un valore complessivo di oltre 250mila euro.
Stando a quanto spiegato, a rendere complicato il lavoro dei Finanzieri è stata la condotta posta in essere dalla donna per occultare l’omesso riversamento; la stessa, infatti, per dimostrare il corretto versamento delle somme incassate, avrebbe esibito agli inquirenti modelli “F24” completamente “falsi”.
In base a quanto appurato, nessun istituto bancario, di fatto, avrebbe mai ricevuto alcun mandato di pagamento dalla tabaccheria: le somme dovute, in sostanza, non sarebbero mai giunte nelle casse dello Stato. La tabaccaia è stata denunciata alla Procura della Repubblica di Torino per il reato di peculato; nei suoi confronti è stato inoltre operato il sequestro di vari beni, anche in esecuzione di un sequestro preventivo disposto dal GIP presso il Tribunale di Torino, tra i quali un immobile, due autovetture, vari conti correnti e alcune polizze assicurative per un valore complessivo di oltre 250mila euro; ciò al fine di consentire il reintegro totale delle risorse sottratte allo Stato.