Evasione società informatica Torino, GDF contesta oltre 5 milioni di euro

manetteNegli scorsi giorni i Finanzieri del Nucleo Polizia Tributaria Torino hanno arrestato tre persone, ritenute responsabili di aver causato il fallimento di un’importante società torinese attiva nel settore dell’informatica, in esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare degli arresti domiciliari emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Torino, Rosanna La Rosa.

 

L’attività di indagine, coordinata dalla Procura della Repubblica del capoluogo piemontese, P.M. Ciro Santoriello, avrebbe permesso di porre fine al sistema fraudolento utilizzato da un gruppo di 5 persone, indagate per il reato di bancarotta fraudolenta, residenti in Emilia Romagna, nelle provincie di Parma e Reggio Emilia.

 

Secondo le indagini, i componenti del gruppo avrebbero approfittato delle difficoltà economiche in cui versava la società torinese per acquisirne la proprietà, corrispondendo un importo sottostimato alla famiglia che da oltre un decennio ne deteneva le quote, interponendo, altresì, alcuni prestanome nella carica di rappresentante legale, al fine di rendere più difficoltosa l’individuazione dei reali amministratori e realizzare, indisturbati, i propri disegni.

 

Più in dettaglio, omettendo i versamenti dell’I.V.A. ed utilizzando in compensazione crediti tributari inesistenti, gli indagati, dal 2011, avrebbero sottratto alle casse dello Stato oltre 5 milioni di euro. Inoltre, attraverso l’utilizzo di fatture per operazioni inesistenti, sarebbero state tolte risorse aziendali per oltre 2 milioni e mezzo di euro, aggravando il dissesto della società e conducendola, così, al fallimento. 

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – per le vostre segnalazioni e foto circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci a redazione@cronacatorino.it

– il nostro staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

PUBBLICITA’ A PARTIRE DA 10 EURO  – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, eventi, mostre o spettacoli, scriveteci a info@cronacatorino.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie.

(M.ram.)

Foto: wikipedia.org