Evaso dai domiciliari Torino, riconosciuto nonostante occhiali e cappellino

L'uomo, a sua discolpa, avrebbe sostenuto di aver avvisato gli uffici di Polizia che sarebbe uscito di casa per urgenti motivi di salute, dovendo acquistare un farmaco

Nonostante il travisamento adottato, non è riuscito ad ingannare i poliziotti del Commissariato Barriera Milano.
Secondo quanto spiegato, un cittadino marocchino di 28 anni, colpito dalla misura cautelare degli arresti domiciliari, si trovava in pieno pomeriggio in corso Giulio Cesare, intento a chiacchierare con alcuni connazionali.
In base a quanto appurato, gli agenti del commissariato in servizio di Volante lo avrebbero riconosciuto e fermato immediatamente, nonostante questi accennasse ad un tentativo di fuga.
L’uomo, a sua discolpa, avrebbe sostenuto di aver avvisato gli uffici di Polizia che sarebbe uscito di casa per urgenti motivi di salute, dovendo acquistare un farmaco. Appurato che quanto dichiarato non corrispondeva a verità e che lo stesso si trovava fuori da casa da almeno 3 ore, dato questo desumibile da uno scontrino in suo possesso,  lo stesso è stato tratto in arresto per evasione.